Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ROSSANO PINELLI

ROSSANO PINELLI – CURRICULUM VITAE
Brescia, 18/11/1961
Compositore, dopo aver conseguito la maturità classica ha studiato Armonia e Contrappunto presso
il Conservatorio di Brescia con Giancarlo Facchinetti, conseguendo il diploma di Composizione
sotto la guida di Antonio Giacometti presso il Conservatorio di Parma; ha inoltre conseguito il
diploma di Jazz presso il Conservatorio di Brescia sotto la guida di Corrado Guarino, dopo aver
studiato con Marcello Tonolo, Attilio Zanchi e Roberto Bonati.
Nel 1990 ha partecipato ad un seminario tenuto da Franco Donatoni presso la Fondazione Romanini
di Brescia. Nel 1996 ha partecipato ad un Masterclass tenuto da György Ligeti presso il
Conservatorio di Novara, e sempre nello stesso anno è stato finalista al Concorso di Composizione
Città di Belveglio (AT) con il brano IMPRONTE per flauto, clarinetto e arpa; ancora nel 1996 il
medesimo brano è stato selezionato dall’ Ensemble Rosario (Rosario, Argentina) ed inserito nel
repertorio concertistico dell’Ensemble.
Nel 1999 il brano Electric Sheep per arpa, commissionato da Francesca Tirale per il Meeting
Internazionale d’ Arpa di Perugia del 1999, è stato inciso dalla stessa Francesca Tirale per un CD
prodotto da Radio Onda d’Urto di Milano.
Nel gennaio 2000 ad Amsterdam ha avuto un incontro con Louis Andriessen, determinante per la
sua formazione. Nel maggio dello stesso anno ha vinto il 2° premio al Concorso Internazionale di
Composizione “2 Agosto” di Bologna con il pezzo UMORE per sax soprano e orchestra, eseguito
da Claude Delangle con l’Orchestra Sinfonica A. Toscanini di Parma diretta da Marcello Rota e
trasmesso da Raitre.
Suoi brani sono stati commissionati da molti musicisti ed istituzioni musicali tra cui lo stesso
Claude Delangle, l’arpista Francesca Tirale, l’Arcana Ensemble, il Trio Contempo di Parigi, il
percussionista Riccardo Balbinutti, l’orchestra Vox Aurae, il Rosario Ensemble, il percussionista
Pedro Carneiro, il duo pianistico Rossella Spinosa e Alessandro Calcagnile, il percussionista Guido
Facchin, la Banda Cittadina Isidoro Capitanio di Brescia, l’Associazione Musicale Franco Margola,
la SIMC (Società Italiana di Musica Contemporanea), il Dedalo Ensemble, la compositrice Ada
Gentile.
Ha al suo attivo numerose esecuzioni e collaborazioni presso e con organizzazioni musicali
nazionali ed internazionali, tra cui la Gioventù Musicale d’Italia, il Meeting Internazionale d’Arpa
di Perugia, ppIANISSIMO International Festival di Sofia (Bulgaria), Sulle Ali del Novecento di
Brescia, la Fondazione Guggenheim di Venezia, il Festival MiTo, Arcana Composers Meeting di
Brescia, il Festival 5 Giornate di Milano, il Vox Novus Festival di New York (USA), la rassegna
“Novecento: i sentieri ritrovati e i nuovi percorsi” di Torino, il Festival Scintille di Musica di
Brescia, i Concerti della Triennale di Milano, Bergamo Musica Festival, il Festival Internazionale di
Musica Contemporanea “Nuovi Spazi Musicali” di Roma, l’Ensemble Sentieri Selvaggi di Milano.
Parallelamente si è dedicato alla direzione d’orchestra, seguendo le Masterclasses di direzione
d’orchestra tenute da Jorma Panula presso il Teatro Filarmonico di Verona. Nel 1993 è divenuto
direttore del gruppo di musica contemporanea Arcana Ensemble. Con l’Arcana Ensemble ha tenuto
numerosi concerti e partecipato a trasmissioni radiofoniche e incisioni discografiche. Nel 1995 ha
inciso il brano Riti di Passaggio del compositore Antonio Giacometti per un CD prodotto dalla casa
editrice e discografica Rugginenti di Milano. Nel 1998 ha inciso, sempre di Antonio Giacometti, il
brano “Crolli emotivi su percorso mentale” per l’enciclopedia dei compositori italiani in CD.
Dal 1999 al 2003 ha diretto, con il compositore Mauro Montalbetti, il Seminario Internazionale di
Composizione Arcana Composers Meeting, nel quale sono stati selezionati ed eseguiti brani di
compositori provenienti da vari paesi del mondo e nel quale hanno tenuto seminari sulla propria
musica i seguenti compositori: Claudio Ambrosini, Roberto Andreoni, Mauro Cardi, Giulio
Castagnoli, Giancarlo Facchinetti, Marisol Gentile, Stefano Gervasoni, Antonio Giacometti, Mauro
Montalbetti, Rossano Pinelli, Paolo Rimoldi, Luca Tessadrelli. Dal 2001 al 2005 ha collaborato
come compositore e performer con la Compagnia di danza Lyria di Brescia, diretta dalla coreografa
e danzatrice Giulia Gussago, e con l’artista visivo Domenico Franchi, con cui ha realizzato gli
spettacoli “Crolli”, “Accordo N° 1 Sfogliando fogli”, “Improvvisazione N° 14”, “Fiabe”, “Formae
Passionis”, “Improvvisazione N°16”, “Tempo Studio N° 1”, “Improvvisazione N° 20”.
Nel 2005 è stato selezionato dall’Ensemble Sentieri Selvaggi per partecipare al Masterclass di
Composizione tenuto da James MacMillan dal 4 all’8 ottobre presso il Piccolo Teatro di Milano.
Sempre dal 2005 è socio della Società Italiana di Musica Contemporanea (SIMC), sezione italiana
dell’ ISCM (International Society for Contemporary Music). Nello stesso anno il suo brano
TRIWATT è stato selezionato dalla SIMC per partecipare al festival internazionale ISCM
“GRENZENLOS” di Stoccarda (Germania).
Nel 2006 ha ricevuto, sempre dalla SIMC, la commissione del melologo OPODELDOK per voce
recitante, pianoforte e percussione che è stato eseguito, da settembre a novembre dello stesso anno,
in diverse sedi in Italia, tra cui la Triennale di Milano e la Sala Piatti di Bergamo.
Dallo stesso anno collabora con la compagnia teatrale La Fabbrica del Vento diretta da Giacomo
Gamba, che gli ha commissionato le musiche per lo spettacolo teatrale “Oxus-Gennan”,
programmato per la terza edizione del Festival Internazionale di Teatro Contemporaneo ESPLORA,
svoltosi dal 14 al 20 settembre 2006. Nel febbraio 2007 ha ricevuto, dal Festival Nuovi Spazi
Musicali di Roma, la commissione di un pezzo per pianoforte che è stato eseguito nell’ottobre dello
stesso anno all’Accademia d’Ungheria di Roma nell’ambito del Festival stesso. Nel luglio 2007 il
brano ANGELES Y DEMONIOS, scritto per il Trio Contempo di Parigi, è stato pubblicato in un
CD prodotto dal trio stesso e che prende il nome dal brano. Sempre nel 2007 il melologo
OPODELDOK è stato inciso in un CD, prodotto dalla SIMC, pubblicato nel 2012;
ancora nel 2007 ha ricevuto dal Dedalo Ensemble, per la rassegna “Sulle ali del Novecento” di
Brescia e Cremona, la commissione di un brano per ensemble che è stato eseguito nel febbraio
2008. Nell’Ottobre 2011 il suo brano per clarinetto solo FOR CLARINET 2 è stato selezionato ed
eseguito dal clarinettista Bruce Curlette nell’ambito del Vox Novus Festival di New York.
Nel 2012 il suo brano O ORIENS è stato selezionato dalla SIMC per partecipare al festival
internazionale ISCM World Music Days di Wrocław (Polonia).
Nel settembre 2013 il suo brano “Gustavo B. incontra l’albero” per vibrafono solo è stato eseguito
dal percussionista Riccardo Balbinutti a Torino nell’ambito del Festival MiTo.
Nel 2015 ha ricevuto una commissione da Marisol Gentile, compositrice e direttrice del Rosario
Ensemble, di un brano per ensemble che è stato eseguito e Rosario (Argentina) in occasione del 27°
Simposio di Musica Contemporanea,. Sempre nello stesso anno è stato scelto dalla Cappella del
Duomo di Milano quale compositore cui commissionare un brano per coro che è stato eseguito nel
Duomo di Milano durante la Messa Capitolare della 4a Domenica d’Avvento del 2016. Nel 2017
il suo pezzo Bicinium per due violini è stato selezionato per essere eseguito in prima assoluta presso
il Festival Risuonanze diretto da Paolo Longo e Stefano Procaccioli. In concomitanza con il
concerto monografico dedicato alla sua musica per pianoforte solo e a 4 mani tenuto da Giovanni
Mancuso ed Andrea Rebaudengo presso il Teatro Grande di Brescia il 13/12/2021, è stato realizzato
un cd prodotto dall’etichetta Stradivarius e uscito nel settembre 2022.
Nel gennaio 2022 il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano gli commissionato il brano
TYPUS ORBIS TERRARUM per ensemble, orchestra d’archi e coro di voci bianche. Il brano è
stato eseguito in prima assoluta nel luglio dello stesso anno durante il 47° Cantiere stesso.
Per gli anni 2018-2024 ha ricevuto commissioni dal percussionista Olmo Chittò, dal direttore
d’orchestra Giulio Piccinelli (direttore dell’Orchestra di Fiati Brixiae Harmoniae), dalla Fondazione
Teatro Grande di Brescia, dall’Ensemble Altre Voci di Modena, dall’Orchestra Giovanile dei
Pomeriggi Musicali di Milano, dall’arpista Gabriella Dall’Olio (principale Docente di Arpa presso
il Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance, Londra – UK), dal Festival Risuonanze di
Trieste e Udine, dall’Achrome Ensemble, dal Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, dal
violoncellista Emanuele Rigamonti, dalla flautista Antonella Bini e dal fisarmonicista Ivano
Battiston. Collabora regolarmente con la rivista musicologica “Brescia Musica” per la quale ha
scritto articoli su Iannis Xenakis, Steve Reich, Thomas Fats Waller, György Ligeti, Elliott Carter,
Olivier Messiaen, Louis Andriessen, Milan Kundera, Gideon Klein, Igor Stravinskij, Patrizio
Fariselli e Area International POPular Group. I suoi lavori sono pubblicati dalle case editrici
Sconfinarte e Sonitus e incisi per le etichette Stradivarius, Ema Vinci, Radio Onda D’Urto,
Rugginenti, Cluster Edizioni Musicali, Trio Contempo, Sonitus.